SILVIA CAMPORESI

MORPHING 2007 (in collaborazione con Silvia Camporesi)

sottopassaggio della stazione, Reggio Emilia/piazza Garibaldi, Sassuolo

Osservare i passanti per poi ri-metterli in scena, interpretarli e vestirne i panni cogliendo ed esagerando le particolarità, gli aspetti più singolari e i risvolti surreali che le diverse tipologie umane possono ostentare o cercare di occultare. Ne risulta un mondo popolato da soggetti sognanti, a volte assurdi o bizzarri, che portano all’estremo le loro peculiarità. Anche gli stereotipi divengono pretesto per un’interpretazione ludica e divertita che sottolinea ironicamente l‘inconsistenza dei preconcetti. È un “gioco delle parti”, una messa in scena teatrale in cui le due fotografe divengono interpreti di un’umanità patinata. Fotografie nitide ed eteree ci restituiscono personaggi da copertina che posano con disinvoltura davanti all’obbiettivo, calati in ambientazioni fittizie a evidenziare il senso di irrealtà che convive costantemente con il reale.

(Sara Montesello)